Nel 2013, a 26 anni, ho avuto l’onore di diventare il più giovane Vicepresidente della Camera dei Deputati, carica ricoperta nel corso della XVII Legislatura.

A novembre del 2013 ho tenuto il mio primo discorso in Parlamento, nell’aula della Camera dei Deputati, dedicato a uno dei temi che mi sta più a cuore e al quale ho dedicato più impegno: i roghi tossici della Terra dei Fuochi.

Su questo fronte un primo, decisivo, risultato ottenuto con il MoVimento 5 Stelle è stata l’approvazione a maggio 2015 della Legge sugli ecoreati, attesa in Italia da vent’anni e che non avrebbe mai visto la luce senza l’azione determinante del nostro gruppo parlamentare.

Ho fatto parte della XIV commissione, che si occupa delle politiche dell’Unione Europea, e sono stato Presidente del Comitato di Vigilanza sull’attività di documentazione e sulla Biblioteca della Camera.

In Parlamento ho lavorato in particolare sulla trasparenza amministrativa, la sicurezza e le forze dell’ordine. Ma lo sforzo più grande è stato quello dedicato alla lotta contro gli sprechi della politica e i privilegi della casta, come i vitalizi.

E poi l’attenzione per le piccole e medie imprese, il cuore del sistema produttivo italiano: insieme ai miei colleghi ho attivato il Fondo per il Microcredito per le imprese, alimentato dalla metà dei nostri stipendi, che ogni mese versiamo sul Fondo. Si tratta di milioni di euro a disposizione delle imprese, e migliaia di nuovi posti di lavoro creati in tutta Italia.

Il 23 settembre 2017 sono stato designato Capo politico e candidato premier del MoVimento 5 Stelle.